domenica 26 settembre 2010

LE SAPONETTE PROFUMATE!

Rieccomi qui, rientrata in città, con dispiacere, con molto dispiacere!
Ma tutto inizia e tutto finisce...mi consola di avere la "residenza estiva" vicino alla città, 
a pochi chilometri. Mi piace, anche in inverno, fuggire dal caos cittadino per andare a rifugiarmi in campagna, nella mia campagna, tra i miei fiori, le mie piante, le mie cose.
Ricacciate indietro le lacrime e bando alle ciance, ieri mi sono dedicata 
ad una nuova tecnica, la tecnica del sapone mi ha sempre affascinato fin da piccola.
L'idea di poter fare le saponette di vari colori e con varie profumazioni
mi ha spinto a comprare dei calchi, in questo caso, con teiere, 
bricchi di caffè, zuccheriere, stelle e conchiglie.
Ho colorato il sapone con il rosso, il colore adatto per il sapone, ho usato la cannella, gli oli essenziali alla lavanda che ho unito al sapone ed al colore e poi ho colato tutto negli stampi.
Questo è il risultato:












venerdì 17 settembre 2010

POLLO AL LIMONE

Questa ricetta è veloce e nonostante la sua semplicità è molto gustosa.Mi raccomando attenzione al sale che non dovrà essere usato assolutamente perchè...adesso ve lo spiego. Prendete un pollo intero, naturalmente pulito e vuotato da tutti gli interiori. Lavatelo, sistematelo in una teglia, nel frattempo avrete scaldato il forno per 15 minuti a 180°. Prendete un limone intero bucherellatelo con una forchetta lungo la superficie e infilatelo nella pancia del pollo, dividete a metà un dado (quello che si usa per far il brodo): la prima metà la infilate nel collo e l'altra nel....sederino del pollo chiudendo con uno stecchino. Quindi nell'interno del pollo ci sarà 1/2 dado, il limone bucherellato e l'altro mezzo dado. Nella teglia NON DOVETE METTERE NULLA niente olio, solo poggiare il pollo e basta.Il pollo deve cuocere per circa 40 minuti, poi dipende dalla grandezza dello stesso, regolatevi. 
A fine cottura il pollo dovrà aver formato una bella crosticina di colore biscotto.Fatemi sapere se vi è piaciuto!!!! E' ottimo, perchè il succo del limone con il dado fanno un connubbio eccezionale!
Alla prossima!

mercoledì 15 settembre 2010

CREARE CUCINANDO - RICETTE E RICORDI

Ebbene sì! Anche le creative cucinano!Mi sono decisa!Aprirò un nuovo capitolo in questo mio blog dal titolo "CREARE CUCINANDO". Posterò mano a mano quelle ricette che ritengo le più semplici, veloci e di facile realizzazione. Avendo tutte quante poco tempo è quelle che serve un po' a tutte noi. Adesso vi racconto  il perchè di questa mia decisione.
La mia mamma, grande appassionata di cucina, ha sempre reso anche le pietanze più semplici in qualche cosa di particolare. La presentazione dei piatti mi ha sempre detto, è fondamentale. Anche un uovo al tegamino, se presentato in un bel piatto con dell'insalata intorno disposta in modo particolare lo rende speciale.
A volte gli odori, i piatti che cucino, mi portano indietro nel tempo e mi fanno riassaporare quei gusti dell'infanzia. Anche se tento più volte di cucinare quegli stessi piatti , non sono mai riuscita in tanti anni, a ricreare quello stesso sapore dei piatti di mamma!
La mia mamma non è una creativa, nel senso che non si è mai cimentata con aghi, fili, plastiline, pennelli e tutto quello che riguarda l'arte in genere, ma, è sempre stata una grande appassionata per l'arte culinaria
E sì, perchè anche il sapere cucinare è un'arte, e lei è una vera artista in questo campo.
Nel corso dei suoi cinquant'anni di matrimonio, ama sempre raccontare che quando si è sposata non aveva mai preso in mano una pentola! Avendo perso la mamma e il papà quasi contemporaneamente, (era molto giovane aveva 13 anni), le sue sorelle maggiori (era la piccola di otto sorelle) non le permettevano mai di entrare in cucina. Le dicevano: "Avrai tanto di quel tempo da passare in cucina tra pentole e piatti! Goditi questi momenti di libertà!" Quindi effettivamente non aveva mai visto assistito alla preparazione di un qualsiasi piatto.
Sposina, ama ancora raccontare, che la sua prima pasta e fagioli la cucinò con gli spaghetti lunghi, senza tagliarli, in una pentola enorme senza olio, solo con l'acqua...aggiungo "che schifo"!
Con il tempo, iniziò a raccogliere ricette qua e là, nei ristoranti le chiedeva allo chef, rubava idee e segreti  dalle sorelle, e scrivi oggi e scrivi domani ha un vero e proprio libro con tutte le ricette suddivise per argomenti: primi piatti, secondi di carne, secondi di pesce, insalate, dolci etc.
E' un omaggio che voglio farle. Prima o poi farò pubblicare tutte queste sue ricette in un libro. Glielo devo, come le devo tanto altro. Mi manca tanto la mia mamma! Purtroppo la nostra lontananza è tale che a volte è difficile per me e per lei non incontrarci per tanto tempo. Meno male che c'è il telefono! Grazie Marconi per averlo inventato! Poco fa le ho detto: "Peccato che non hai un computer, sto pubblicando qualche ricetta tua" e la sua risposta è stata...."mai dire mai"! 
Ti voglio bene mamma! 



mercoledì 1 settembre 2010